Cerca nel sito

Newsletter

Europrogettare: la finanza che agevola i progetti
Bando FRIM (Fondo di rotazione imprenditorialità) 2011

Bando FRIM (Fondo di rotazione imprenditorialità) 2011
1 Sviluppo aziendale, 4 Crescita dimensionale d’impresa, 5 Trasferimento proprietà d’impresa

scadenza: senza scadenza - a esaurimento fondi


Dotazione finanziaria: 50.683.984,98 euro.
Finalità: sostenere le attività imprenditoriali lombarde orientate all’innovazione e allo sviluppo competitivo sul mercato interno ed internazionale e la loro crescita dimensionale ed il consolidamento sul territorio.

Leggi tutto...
 
Oltre 75 milioni di euro per le imprese lombarde
Oltre 75 milioni di euro per lo sviluppo delle imprese lombarde con 2 NUOVI BANDI
Dal 20 settembre e dal 3 ottobre le micro, piccole e medie imprese lombarde, incluse quelle artigiane, potranno presentare domanda di finanziamento agevolato a medio termine per
a)    Ricerca e sviluppo:
Progetti di ricerca industriale
Progetti di sviluppo sperimentale
Applicazione industriale di risultati della ricerca, in collaborazione con Università e Centri di ricerca

b)    Sviluppo aziendale
Investimenti di ammodernamento e ampliamento produttivo
Acquisizione di partecipazioni al capitale d’impresa
Trasferimento della proprietà d’impresa
L’importo dell’intervento finanziario concedibile andrà da un minimo di 20.000 euro ad un massimo di 1,5 milioni di euro, in funzione della linea d’intervento prescelta.
 
Invito Aperto: Cooperazione europea nei settori della scienza e della tecnica (COST) PDF Stampa E-mail

INVITO APERTO
Cooperazione europea nei settori della scienza e della tecnica (COST)
(2011/C 203/09)

Premessa:
La COST riunisce ricercatori ed esperti in vari paesi che lavorano su materie specifiche. La COST NON finanzia la ricerca in quanto tale, ma sostiene attività di collegamento in rete quali riunioni, conferenze, scambi scientifici a breve termine e azioni a largo raggio. Attualmente ricevono sostegno più di 250 reti scientifiche (azioni).
La COST invita a presentare proposte per azioni che contribuiscano allo sviluppo scientifico, tecnologico, economico, culturale e sociale dell'Europa. Le proposte che svolgono un ruolo di precursore per altri programmi europei e/o che implicano le idee di ricercatori nella fase iniziale di ricerca sono particolarmente gradite.
Lo sviluppo di legami più forti tra ricercatori europei è essenziale per la creazione dello Spazio europeo della ricerca (SER).
La COST incentiva in Europa reti di ricerca nuove, innovative, interdisciplinari e di ampio respiro. Le attività COST sono svolte da gruppi di ricerca allo scopo di rafforzare le fondamenta per creare l'eccellenza scientifica in Europa.

Leggi tutto...
 
Agevolazioni al credito per imprese Green e High Tech PDF Stampa E-mail
Agevolazioni al credito per imprese Green e High Tech

La Camera di Commercio di Monza e Brianza e Mediocredito Italiano (Gruppo Intesa Sanpaolo) hanno siglato un accordo per facilitare l'accesso al credito delle imprese del settore Green e High Tech, con soluzioni “su misura”.

La volontà è quella di promuovere strumenti e servizi finanziari alle imprese del territorio appartenenti ai settori tecnologico e dell'energia rinnovabile, in particolare per le PMI iscritte a Fondazione Distretto Green and High Tech Monza Brianza.

L'accesso al credito rappresenta una leva fondamentale, specialmente per le piccole e medie imprese, per favorire gli investimenti e i processi d'innovazione.
 
 
Ricerca e innovazione: nuovi bandi europei PDF Stampa E-mail
7 miliardi di Euro a ricercatori, imprese e università

E’ al via il più grande bando mai pubblicato dall'Unione europea, e riguarda la ricerca: 7 miliardi di euro nel 2012 aperto alla partecipazione di università e centri di ricerca, imprese, e anche ai singoli ricercatori.
 
Parola chiave: innovazione, per il futuro delle imprese ma anche per creare lavoro: secondo le previsioni questi finanziamenti dovrebbero creare nel breve periodo circa 174.000 posti di lavoro che arriveranno a circa 450.000 nell'arco di 15 anni, oltre a creare circa 80 miliardi di euro di ricchezza.
Il finanziamento della ricerca è tra le priorità dell'agenda politica dell'UE e si trova al centro dell'Unione dell'innovazione, lanciata dall'Europa ha bisogno se vuole competere con economie grandi e dinamiche come gli Stati Uniti e la Cina. Con quest'azione l'UE fa la sua parte, ma molto si attende anche dal livello nazionale: molti Paesi, tra cui l'Italia, sono ben lontani dal destinare il 3% del PIL alla ricerca, come si sono impegnati a fare.
Tra gli oltre 16.000 beneficiari previsti figurano università, enti di ricerca e industria, mentre un'attenzione speciale sarà rivolta alle piccole e medie imprese, cui è destinato tra le altre cose un pacchetto pari a quasi un miliardo di euro.
Verrà inoltre istituito un nuovo riconoscimento europeo per le donne innovatrici.
Leggi tutto...
 
Il supporto di Europrogettare alle PMI nei progetti europei
Europrogettare sta accompagnando con successo il percorso di Varnish S.r.l., PMI del settore metalmeccanico, operante nell’ambito della realizzazione impianti per l’ auto-motive, nella gestione di un progetto e denominato MUST, finanziato dalla Comunità Europea con il 7° Programma Quadro – NMP (NANOTECNOLOGIE).
Leggi tutto...
 
Europrogettare e Anteas

Intervista alla nostra socia Dott.ssa Cavallini su un progetto che Europrogettare ha sviluppato su richiesta dell'Associazione Anteas.


http://anteaslombardia.org/index.php

 
AGEVOLAZIONI REGIONALI START-UP IMPRESA DI GIOVANI – DONNE – SOGGETTI SVANTAGGIATI FRIM LINEA D’INTERVENTO 8

PRESENTAZIONE A SPORTELLO FINO A ESAURIMENTO FONDI

BENEFICIARI: Nuove imprese costituite da non più di 12 mesi
CONDIZIONI: costituite per la maggioranza (almeno i 2/3) da:
- donne senza limite di età e/o
- uomini di età compresa fra i 18 e i 35 anni e/o
- soggetti svantaggiati senza limite di età.

Forma giuridica:
- Società di persone e di capitali, costituite per i 2/3 dai soggetti di cui sopra e che detengano almeno i 2/3 delle quote.
- Ditte individuali e imprese familiari)

Vincoli:
- i titolari e i soci devono essere residenti in Lombardia da almeno 5 anni rispetto alla data di trasmissione della domanda on-line
- no a titolari di ditta individuale o impresa familiare che risultino già titolari di altre imprese attive alla data di presentazione domanda

Scarica la scheda completa

 
REGIONE LOMBARDIA VARA UN NUOVO PACCHETTO ANTICRISI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 04 Marzo 2011 23:26

Quasi 1 miliardo per "sferzare" l'economia lombarda: 12 misure anticrisi

La Regione Lombardia  ha stabilito di mettere in campo 12 misure anticrisi destinate a sostenere i timidi segnali di ripresa dell’economia.
Si tratta di un complesso di provvedimenti condiviso da imprenditori e parti sociali convenuti al Tavolo del Patto per lo Sviluppo dello scorso 18 febbraio e che riguarda le imprese, il credito, la competitività, il commercio, il turismo, la ricerca e l'agricoltura.
Gli stanziamenti (990 milioni di euro) sono così suddivisi:

20 milioni per il rafforzamento delle garanzie al credito;
60 milioni per lo start-up di nuove imprese;
24 milioni per le reti di imprese; 91 milioni per l'attrattività commerciale e turistica;
215 milioni per il lavoro e il sostegno ai disoccupati;
146 milioni per la ricerca;
150 milioni per green economy/banda larga;
84 milioni per l'accordo di programma sulla competitività;
200 milioni per l'agricoltura.
Altre tre misure, infine, coinvolgono le linee strategiche di politica regionale con un ritorno positivo per le imprese: la semplificazione amministrativa (zero burocrazia); l'accompagnamento delle aziende in difficoltà e l'attrattività (Piani di sviluppo territoriale)

 

 
CONTRIBUTI alle IMPRESE CHE ASSUMONO – PROVINCIA MILANO
DESTINATARI:
micro, piccole e medie imprese di tutti i settori2 che presentino i seguenti requisiti:.
-    Sede legale in provincia di Milano
-    iscritte nel Registro delle imprese della Camera di Commercio di Milano
-    rispettino le norme di sicurezza sul lavoro;
-    rispettino gli accordi e contratti collettivi nazionali, nonché regionali, territoriali o aziendali, di lavoro;
-    siano in regola con gli obblighi occupazionali stabiliti dalla legge in materia di diritto al lavoro dei disa-bili;
-    non abbiano disposto licenziamenti o avviato procedure di C.I.G.S. che abbiano interessato lavoratori con la stessa qualifica e mansione nell’anno immediatamente precedente la data di apertura del Ban-do e si impegnino a non effettuare licenziamenti nei 12 mesi successivi alla concessione del contribu-to (fatto salvo il recesso “per giusta causa”, “giustificato motivo soggettivo” o per “impossibilità so-pravvenuta della prestazione” così come contemplati dal C.C.);

PRESENTAZIONE DOMANDE: DAL 24 GENNAIO 2011 fino a esaurimento fondi
Attachments:
Download this file (110120 CONTRIBUTI alle IMPRESE CHE ASSUMONO.pdf)Contributi alle imprese che assumono[Testo del bando e informazioni]102 Kb
 
Contributi ad associazioni di volontariato e onlus per acquisto automezzi
Contributi per acquisto di autoambulanze e di beni strumentali utilizzati direttamente ed esclusivamente per attivita' di utilita' sociale e di beni da donare a strutture sanitarie pubbliche
Attachments:
Download this file (101103 scheda EU Contributi Ass Vol e Onlus.pdf)101103 scheda EU Contributi Ass Vol e Onlus.pdf[Scarica la scheda ]27 Kb
 
Incentivi alla cultura: PROMUOVERE E VALORIZZARE IL PATRIMONIO STORICO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE IN LOMBARDIA

Regione Lombardia ha pubblicato un bando per  PROMUOVERE E VALORIZZARE IL PATRIMONIO STORICO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE IN LOMBARDIA

 

Attachments:
Download this file (101031 scheda EU prima guerra mondiale.pdf)PROMUOVERE E VALORIZZARE IL PATRIMONIO STORICO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE IN LO[CONTRIBUTI REGIONALI ALLA CULTURA L.R.28/2008 – BANDO 2010]30 Kb
 
«InizioPrec.1234Succ.Fine»

Pagina 3 di 4
 

Ora Locale

Ulti Clocks content